parallax background

La diga del lago del Goillet in Valle d’Aosta

tessuti d'artista mita nervi
Manifattura Italiana Tappeti Artistici: la MITA a Genova Nervi
09/11/2020
ferrovia monferrato
Paesaggi di archeologia ferroviaria: la linea Chivasso-Asti nel Monferrato
23/11/2020

La diga del lago del Goillet ai piedi del Cervino in Valtournenche

Il lago del Goillet è un lago artificiale situato a 2.527 metri slm sopra Breuil-Cervinia, ai piedi dell’inconfondibile piramide del Monte Cervino, nel Comune di Valtournenche, in Valle d'Aosta.

Arrivati in cima alla cabinovia, che da Cervinia arriva a Plan Maison (2561 m slm), si resta ammaliati dal panorama mozzafiato che si presenta: un semicerchio di vette, ghiacciai e nevai che si aprono a ventaglio ai lati del dominante Cervino (4.478 metri), al cui centro spicca il turchese dell’invaso del lago.

Il lago del Goillet con l’incantevole turchese delle sue acque, sebbene sia stato progettato per produrre energia idroelettrica, per sostenere l’innevamento programmato delle piste da sci e per la regolarizzazione dell’energia idraulica disponibile nell’arco dell’anno, è un’opera particolarmente unica, nel cui bacino si specchiano le vette più alte.

La diga del lago del Goillet è stata costruita tra il 1939 e il 1947 ed è entrata in esercizio nel 1952.

La particolarità di questa diga con struttura a gravità massiccia è che venne realizzata perfettamente rettilinea. Le acque sono incanalate in condotte forzate, che le trasportano alla centrale idroelettrica di Perrères nel fondovalle, per alimentare i due gruppi generatori della centrale.

L’invaso dello sbarramento, che ha una capacità utile di oltre 11 milioni di metri cubi d’acqua, è contenuto in una conca lacustre di origine glaciale scavata nelle rocce presenti nella zona e la struttura della diga è inserita tra le ripide pareti incise nella roccia dall’erosione dell’emissario del lago naturale del Goillet. Lo sbarramento è alto circa 48 metri e lungo 368 metri, ed è stato costruito grazie alla piccola ferrovia che da sopra Perrères arrivava fino al lago e di cui oggi restano solo i binari.

All’interno della diga, accessibile solo ai dipendenti CVA (Compagnia Valdostana delle Acque), una rete di cuniculi permettono la manutenzione e le rilevazioni giornaliere che garantiscono la sicurezza generale dell’impianto e il suo corretto funzionamento.

Arrivando dal fondovalle verso la diga, si possono notare alcune tracce di binari della vecchia ferrovia Decauville, usata per il trasporto di materiali nel tratto pianeggiante. Più in alto, invece, nel “Vertice Zero”, ovvero il primo punto di cambio di inclinazione della condotta forzata, è visibile la vecchia stazione di arrivo del piano inclinato inferiore, e un vagoncino che fungeva da carrello di trasporto per il personale e per i materiali fino alla diga.

Il fabbricato della CVA presso la diga ospita l'Ecomuseo del Vertice dove si possono ancora ammirare i macchinari che tiravano il carrello dalla centrale di Les Perrères al Vertice attraverso un argano a fune, un aerostato di avviamento Agudio e la motrice Brown-Boveri.

Queste centrali a serbatoio degli impianti idroelettrici che sfruttano la creazione di un invaso di grande capacità grazie alla costruzione di dighe artificiali, essendo capillarmente diffuse nelle vallate laterali e nell’area centrale della Valle d’Aosta, sono divenute parte integrante del paesaggio naturale, assumendo una particolare valenza paesaggistica e culturale, e sono una significativa testimonianza delle vicende economiche del XX secolo della regione.

La CVA permette di visitare alcune dighe, bacini e centrali idroelettriche gestite dal proprio gruppo per far conoscere dal vivo il loro funzionamento e mostrare la loro integrazione nell’ambiente alpino, a dimostrazione che ormai sono diventate cultura della montagna.

Inoltre propone “Giri d’energia” dieci itinerari escursionistici a piedi e in bicicletta per scoprire come la forza dell’acqua diventa energia godendo dello splendido panorama naturale della Valle d’Aosta.

 

Photo credit: Michela Biancardi

diga del goillet valle d'aosta
lago artificiale del goillet
ferrovia decauville
tracce binari ferrovia decauville
trattopunto_digagoillet_05

Ai piedi del Monte Cervino un bacino artificiale dalle acque turchesi